STRATEGIE LONG/SHORT EQUITY PER AFFRONTARE L'ATTUALE SCENARIO Il punto di Steve Huguenin Virchaux di Pictet Asset Management
20/04/2020 L'Esperto dice...

"Quando sui mercati prevale la turbolenza, si è tentati di eliminare le azioni dal proprio portafoglio. Allocare il capitale nelle strategie azionarie long/short può essere, invece, una buona idea". Ad affermarlo è Steve Huguenin Virchaux, Head of TR Equities Product Specialists di Pictet Asset Management, che spiega: "I mercati azionari globali hanno sofferto pesanti crolli negli ultimi due mesi, nel mezzo dei profondi sconvolgimenti sociali ed economici provocati dalla diffusione del coronavirus. Con una recessione globale incombente, molti investitori potrebbero essere giustificati se volessero ridurre ulteriormente le proprie posizioni azionarie. Ma ciò ha delle controindicazioni. Si rischierebbe, infatti, di perdere un rimbalzo, quando avverrà", sottolinea Huguenin Virchaux. "E, come la storia insegna, una volta che hanno inizio, le riprese dei mercati sono solitamente di grande intensità. Molti investitori ne sono consapevoli, ma continuano a temere correzioni ancora più gravi. Gli aggiornamenti incessanti sulla diffusione e gli effetti del coronavirus non aiutano di certo a fare aumentare la fiducia".

Secondo l'esperto di Pictet Am, "c’è però un modo per risolvere questo dilemma: allocare una parte del capitale nelle strategie Long/short equity. Questi portafogli sono concepiti per offrire agli investitori un approccio più flessibile all’investimento azionario. Aiutano gli investitori a rimanere esposti verso le azioni, una cosa positiva in caso di una ripresa, ma anche a proteggerli dagli effetti peggiori di ulteriori flessioni dei mercati. Più specificatamente, sono progettati per catturare il rialzo del mercato quando le azioni si apprezzano e proteggere il capitale ogniqualvolta il clima degli investimenti peggiori", afferma Huguenin Virchaux.

"Queste strategie - continua l'esperto - sono in grado di farlo poiché sfruttano tecniche che non sono disponibili per i fondi d’investimento long only. Come suggerisce il loro nome, i portafogli long/short prendono sia posizioni long sia posizioni short sui titoli. In altre parole, acquistano azioni delle società con le migliori prospettive di crescita e assumono posizioni short sulle società che a loro avviso vedranno diminuire la loro redditività a lungo termine. La capacità di una strategia Long/short equity di mitigare la volatilità e limitare l’entità delle perdite è particolarmente importante per gli investitori con un orizzonte temporale di lungo termine. Infatti, per effetto della diversa base di calcolo, un calo, ad esempio, del 25% del valore di un investimento, richiede un successivo rialzo del 33% per recuperare interamente la perdita", evidenzia Huguenin Virchaux.

"Negli ultimi anni, la capacità di avere sotto controllo la volatilità degli investimenti azionari non destava particolare interesse: le azioni continuavano a salire e le condizioni dei mercati rimanevano insolitamente calme. I tassi d’interesse bassi e il quantitative easing avevano messo una sorta di coperchio sulla volatilità dei mercati azionari, creando le condizioni perché le singole azioni si muovessero più o meno allo stesso modo reciprocamente. Negli ultimi mesi si è assistito, però, a un repentino cambiamento delle dinamiche dei mercati e gli effetti economici del coronavirus potrebbero durare per molti anni", spiega l'Head of TR Equities Product Specialists di Pictet AM, che poi prosegue: "Mentre i margini di profitto delle imprese saranno sottoposte a una pressione intensa, non tutte le imprese saranno interessate allo stesso modo. Le imprese non gestite in modo efficiente e con modelli di business più deboli avranno difficoltà nel servire il loro debito e pertanto nel generare rendimenti attraenti per gli azionisti. Quelle con bilanci più solidi e maggiore potere reddituale, invece, prospereranno. Quando le aziende leader di mercato si distanzieranno ulteriormente da quelle rimaste indietro, le strategie d’investimento il cui rendimento dipende quasi interamente dalle capacità di stock picking dei gestori di portafoglio potranno ottenere rendimenti più elevati di lungo termine", sottolinea Huguenin Virchaux.
"La nostra ricerca mostra anche che durante i due peggiori mercati ribassisti degli ultimi 20 anni, da gennaio 1999 a settembre 2002 e da ottobre 2007 a febbraio 2009, i fondi Long/short equity hanno offerto agli investitori un grado di protezione del capitale molto maggiore. Nel complesso, siamo pertanto convinti che le attuali condizioni dei mercati richiedano un approccio più agile all’investimento azionario. Includere posizioni Long/short equity nell’ambito di una allocazione di portafoglio più ampia nei mercati azionari può offrire un grado di protezione del capitale, ma anche la possibilità di essere adeguatamente premiati una volta che i mercati si riprenderanno. Questo diverrà probabilmente ancora più importante in un mondo post coronavirus", conclude l'esperto di Pictet AM.


© 2020 Mondo Alternative - Riproduzione riservata
CERCA NOTIZIE
L'esperto dice Cerca nel titolo,nel testo o fra gli autori Criteri di ricerca Tutte le parole Qualunque parola Frase esatta
REPORT
N. 197
maggio
2020
MONDOINVESTOR
VERSIONE ITALIANA

MondoInvestor è un mensile in abbonamento che prevede 11 numeri all’anno e racconta l’evoluzione del mercato dell'asset management per gli investitori professionali
N. 66
Gennaio
2020
MONDOINVESTOR
VERSIONE INGLESE


MondoInvestor is the quarterly publication entirely dedicated to alternative investments
Liquid Alternative
4th Quarter 2019 Update

LIQUID ALTERNATIVE FUND

Il Report sintetizza l’andamento trimestrale del mercato dei fondi liquid alternative ed è scaricabile sull'area di download per tutti gli abbonati al sito.



Dossier Fondi Emerging Markets
EMERGING MARKETS 1 RAPPORTO 2020
Il dossier offre una fotografia del mercato dei fondi Emerging Markets

ARE YOU A
HEDGE FUND
MANAGER?


Do you want to add/ remove your hedge fund
to / from our database?

Please click here
to learn how

Le foto riprodotte in questo sito provengono in prevalenza da Internet e sono pertanto ritenute di dominio pubblico. Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica info@mondoinvestor.com
copyright 2004- 2020 - MondoInvestor S.r.l. -Sede Legale ed Uffici: Via Gustavo Fara, 9 - 20124 Milano
Cap.Soc. €100.000 i.v.- Milano Reg.Imp.N° 13228870153 REA N° 1631083 - C.F. e P.I.13228870153