SOCIETÀ GROWTH: UNA PAUSA CHE POTREBBE ESSERE PREMIANTE La view sull'attuale situazione di Arnaud Cosserat, Ceo di Comgest
14/06/2022 In Primo Piano

La guerra tra Russia e Ucraina ha recentemente causato un significativo aumento dei prezzi delle materie prime e del settore energetico, alimentando ulteriormente un'inflazione già elevata. I titoli growth, in particolare, hanno risentito dell'aspettativa di un aumento dei tassi di interesse e della minaccia di recessione che li accompagna, mettendo in difficoltà sia le aziende che gli investitori. Relativamente a tale situazione, Arnaud Cosserat, Ceo di Comgest, sottolina come "nell'area Euro, ad aprile l'inflazione si è attestata al livello record del 7,5%. Si tratta del livello più alto dal novembre 1984 e negli Stati Uniti e in molti mercati emergenti è ancora più alto. Nelle ultime settimane, la combinazione di inflazione elevata e indebolimento della fiducia dei consumatori ha indotto molti investitori a disinvestire frettolosamente dai titoli growth altamente valutati. Ciò è chiaramente visibile, ad esempio, nell'indice MSCI Growth, che dall'inizio dell'anno ha accumulato un ampio gap di performance rispetto alla controparte value. Questi sviluppi hanno lasciato il segno anche sulle nostre principali strategie: Europa, Globale, Giappone, Mercati Emergenti e Usa. Ad esempio, la performance più debole del primo trimestre è stata in gran parte dovuta alla scarsa preferenza per i titoli growth e ai forti guadagni nei segmenti delle materie prime, dei ciclici e dell'energia. Settori in cui difficilmente investiamo a causa della mancanza di prevedibilità", afferma il Ceo di Comgest.


La crescita degli utili come driver di lungo periodo

Secondo Cosserat, "la storia ha dimostrato più volte che il timore di un aumento dei tassi di interesse ha portato a ribassi nei titoli growth. Tuttavia, a ciò ha fatto seguito una ripresa delle società di qualità in grado di generare una crescita degli utili per azione superiore alla media su un periodo di tempo più lungo. In generale, i mercati tendono a sottovalutare le società con un vantaggio competitivo forte e sostenibile e con una crescita degli utili superiore alla media. Tuttavia, una crescita degli utili per azione sostenibile porta a un potenziale di rendimento superiore alla media con un rischio inferiore alla media. Questi titoli si distinguono nel loro settore per il potenziale di crescita indipendente dal ciclo economico, cosa che non molte aziende possono offrire", spiega l'esperto di Comgest.


Gestione del rischio strutturale

Alla luce delle numerose incertezze che attualmente influenzano le decisioni degli operatori di mercato, per Cosserat, "un'attenta ricerca bottom up e una selezione prudente dei titoli si rivelano fondamentali per il successo. Tra l'altro, un'intensa attività di ricerca e processi decisionali di gruppo garantiscono una valutazione completa del rischio. In modo indipendente, i risk managers dedicano particolare attenzione al monitoraggio della liquidità dei titoli e dei portafogli. L'integrazione ESG consente inoltre di comprendere a fondo le aziende, rendendo ancora più semplice la valutazione della loro qualità. Questo è uno dei motivi per cui il nostro team ESG interno è cresciuto fino a otto esperti", afferma Cosserat, che poi evidenzia come a livello di singoli titoli, ASML, Novo Nordisk e Straumann, ad esempio, hanno buone prospettive di crescita sostenibile, anche in contesti economici difficili. "Infatti, essi dispongono di un vantaggio competitivo economico che va di pari passo con un elevato potere di determinazione dei prezzi e con margini lordi elevati. Il potere di determinazione dei prezzi consente alle aziende di trasferire l'aumento dei costi e di continuare a investire nella propria competitività. Anche la leggenda degli investimenti Warren Buffett una volta ha detto: Se hai il potere di aumentare i prezzi senza perdere il business a favore dei concorrenti, hai un'ottima azienda", precisa Cosserat, che poi entra nei dettagli degli esempi menzionati:

1) ASML: Il valore della crescita

"ASML, azienda olandese specializzata in semiconduttori e leader di mercato nelle attrezzature per la litografia, è una delle nostre posizioni più importanti", spiega Cosserat. "Quando abbiamo aperto la nostra posizione in ASML nel 2017, il titolo aveva un P/E di 32x. Facendo riferimento agli utili del 2020, il nostro prezzo di ingresso di allora corrisponde a un P/E di 19x oggi. Considerando le nostre previsioni per il 2025, il P/E scende addirittura a 7x. A lungo termine, la domanda di semiconduttori crescerà in modo dinamico, e con essa la domanda di dispositivi litografici. Questi dispositivi sono molto complessi e lo sviluppo di quelli di ultima generazione richiede più di un decennio. ASML investe molto in ricerca e sviluppo per poter lanciare sul mercato nuovi progetti. Attualmente è in fase di sviluppo un nuovo tipo di dispositivo che costerà circa 350 milioni di euro, il doppio del costo dei dispositivi attuali. Nel nuovo piano decennale, ASML prevede una crescita dei ricavi a due cifre, sostenuta da ulteriori investimenti digitali e innovazioni tecnologiche".

2) Novo Nordisk: Crescita attraverso l'innovazione

"L'azienda farmaceutica danese Novo Nordisk ha registrato un aumento delle vendite del 14% nel 2021, grazie alla gamma di prodotti GLP-1 per il trattamento del diabete e alle vendite di farmaci anti obesità", commenta Cosserat, che poi continua: "Nel giugno 2021, l'azienda ha inoltre ricevuto l'approvazione negli Stati Uniti per il suo nuovo farmaco Wegovy, utilizzato per il trattamento dell'obesità, che in poche settimane è stato richiesto più volte di quanto il suo predecessore abbia fatto in cinque anni. Con oltre 100 milioni di adulti affetti da obesità clinica solo negli Stati Uniti, la domanda è enorme".

3) Straumann: Acquisizioni strategiche

Negli ultimi anni, l'azienda svizzera è riuscita a posizionarsi sul mercato come fornitore specializzato di impianti dentali di alta qualità. "Straumann ha ampliato questa nicchia attraverso acquisizioni mirate, come l'acquisto di un'azienda brasiliana specializzata in impianti a prezzi scontati. Allo stesso modo, l'acquisizione di ClearCorrect, un produttore di allineatori o apparecchi trasparenti, dovrebbe essere uno dei principali fattori di crescita nei prossimi anni. Le vendite nel primo trimestre del 2022 sono aumentate del 27% in tutte le regioni, superando del 15% le aspettative", afferma di Ceo di Comgest.


Nel complesso, Cosserat conclude precisando come "i mercati stanno attualmente affrontando una maggiore volatilità e gli investitori sono talvolta preoccupati da eventi e aspettative a breve termine. Le rotazioni settoriali, come quelle a favore dei titoli value, sono espressione di questa speculazione. Tuttavia, restiamo convinti che, nel lungo periodo, i prezzi delle azioni dovrebbero tornare a essere orientati principalmente alla performance degli utili delle società".

© 2022 Mondo Alternative - Riproduzione riservata
CERCA NOTIZIE
In primo piano Cerca nel titolo,nel testo o fra gli autori Criteri di ricerca Tutte le parole Qualunque parola Frase esatta
REPORT
N. 219
Maggio
2022
MONDOINVESTOR
VERSIONE ITALIANA

MondoInvestor è un mensile in abbonamento che prevede 11 numeri all’anno e racconta l’evoluzione del mercato dell'asset management per gli investitori professionali
Dossier Fondi Liquid Alternative
DOSSIER FONDI LIQUID ALTERNATIVE

Il Dossier offre una fotografia del mercato dei fondi Liquid Alternative
Liquid Alternative
4th Quarter 2021 Update

LIQUID ALTERNATIVE FUND

Il Report sintetizza l’andamento trimestrale del mercato dei fondi liquid alternative ed è scaricabile sull'area di download per tutti gli abbonati al sito.



Dossier Fondi Esg
DOSSIER FONDI Esg
Il dossier offre una fotografia del mercato dei fondi Esg

ARE YOU A
HEDGE FUND
MANAGER?


Do you want to add/ remove your hedge fund
to / from our database?

Please click here
to learn how

Le foto riprodotte in questo sito provengono in prevalenza da Internet e sono pertanto ritenute di dominio pubblico. Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica info@mondoinvestor.com
copyright 2004- 2022 - MondoInvestor S.r.l. -Sede Legale ed Uffici: Via Gustavo Fara, 9 - 20124 Milano
Cap.Soc. €100.000 i.v.- Milano Reg.Imp.N° 13228870153 REA N° 1631083 - C.F. e P.I.13228870153